07 October 2013

Il fuso orario



Domenica scorsa, il 29 settembre, mi sono "divertito" a verificare i fusi orari dato che mi hanno cambiato l'ora e l'unica avvisaglia proveniva dal mio orologio meccanico che si sentiva più spaesato di me.
Fino a sabato 28/09 la differenza oraria tra Italia e Nuova Zelanda si fermava a 10 ore.






Nei paesi dell'Unione europea l'ora legale inizia l'ultima domenica di marzo e termina l'ultima domenica di ottobre. Vuol dire che qua parliamo dell'ultima domenica di settembre e dell'ultima domenica di aprile.
Essendoci una differenza di 6 mesi, quella che qua è l'ultima domenica di settembre, rapportato all'Italia, è come se fosse l'ultima di marzo. Quindi il cambio d'ora (+1) è stato fatto adesso e la differenza oraria ha raggiunto le 11 ore. 

A fine ottobre, quando in UE metterete l'orologio indietro di un'ora, arriveremo a 12 ore di differenza.

Quindi si hanno 10 ore di fuso solo tra l'ultima domenica di aprile e l'ultima di settembre (5 mesi). Se ne hanno 11 dall'ultima domenica di settembre all'ultima di ottobre e dall'ultima di marzo all'ultima di aprile (2 mesi). Se ne hanno 12 dall'ultima di ottobre all'ultima di marzo (5 mesi).

Perchè tutta questa storia? E' davvero importante?
Sì, perchè da ciò dipende il poter "chiamare casa"... almeno finchè non sarà questa quella che chiamerete casa.

Ora mi bevo un caffè che qua è l'ora giusta.


Alessandro