28 October 2013

Ti chiamerò casa (per qualche mese)


Quando arrivai a Wellington avevo un piano preciso: una settimana in albergo e poi in appartamento.
Alcuni link di siti web su cui fare ricerche per trovare casa mi vennero forniti sia dalla compagnia di recruiting sia dalla consulente per l'immigrazione che mi seguiva.
Pur avendoci messo buona volontà le settimane in albergo diventarono due.



Fondamentalmente ho notato che, pur avendo ogni compagnia il proprio sito web, tutte finiscono con il pubblicare gli annunci anche su http://www.trademe.co.nz che quindi vi consiglio come base di partenza. Le agenzie usano l'annuncio su trademe per fornire informazioni relative agli immobili e per poter essere facilmente contattate. Successivamente, una volta visto l'appartamento, vi rimandano ai loro propri siti web per l'applicazione online. In tale applicazione vi verrà richiesto di fornire i vostri propri dati e voi, sottomettendo tale applicazione, chiederete di poter affittare l'appartamento. Ad accettazione avvenuta si pagano alcune rate di affitto in anticipo (tutte le agenzie con cui ho parlato ne chiedono almeno 2), alcune rate di assicurazione (che vengono restituite alla risoluzione del contratto se non ci sono danni alla proprietà) e, di solito, una rata di diritti d'agenzia. Alla fine l'esborso iniziale può diventare considerevole.

Alcuni miei colleghi evitarono il passaggio in albergo prenotando l'appartamento direttamente dall'estero... qualcuno è stato fortunato. Io ho preferito vedere le zone e gli appartamenti di persona ed ho notato quanto una foto possa "ingannare"... o quanto bravi possano essere i fotografi.

Altra cosa da considerare: gli affitti sono calcolati su base settimanale e quasi sempre i contratti non hanno durata inferiore ai 6 mesi. Ecco anche perchè io ci ho messo più del previsto: a me serviva un appartamento per 3 mesi.

Le garanzie.
Una cosa che mi venne richiesta alla firma del contratto fu una lettera di garanzia da parte di un precedente padrone di casa... io non l'avevo ma fortunatamente la mia azienda mi disse che avrebbero garantito loro per me e che quindi potevo lasciare il loro recapito per eventuali conferme. Mi andò bene. Non so se tutte le aziende lo facciano ma, se ne avete modo, preparate una dichiarazione in inglese da far firmare al vostro attuale padrone di casa, vi sarà utile. Come è utile richiederla a risoluzione del contratto in loco (cosa che dovrò fare).
Sempre relativamente alle garanzie: una cosa che non mi aspettavo è la garanzia che l'agenzia fornisce al reale proprietario dell'immobile. Ciò comporta che, solitamente dopo il primo mese, venga fatta un'ispezione concordata dell'appartamento (a prescindere dal fatto che voi siate in casa o meno). Per esempio io ho ricevuto una comunicazione sia via posta sia via email dove venivo informato della data dell'ispezione e dei fattori che avrebbero potuto comportare problemi. Diciamo che basta essere persone civili e problemi non se ne hanno, se uno si comporta come un animale invece lo buttano fuori e, secondo me, a ragione.

In termini di costi.
Diciamo che un mini appartamento quale il mio, che è affittato per 2 persone (io ovviamente ci vivo da solo), che ha tutto il necessario già presente (forno, lavatrice/asciugatrice, lavastoviglie, tv, stereo, ventola anti umidità) ed abbastanza vicino al centro (io sono alla fine di Cuba Street) non costa solitamente meno di 300$ a settimana (acqua e spazzatura inclusi). Tanti? Dipende, sono 1200$ al mese cui bisogna aggiungere il costo dell'energia elettrica (tutto è elettrico, anche i fornelli).... sono 721€ al mese di affitto, davvero a meno di un km dal centro di Padova o Verona si spende di meno? Appena ricevo la bolletta dell'energia elettrica vi faccio sapere... ma considerate che in Italia dovreste considerare la somma di gas ed elettricità (oltre alle altre simpatiche tasse che, noto, continuano a crescere).
In totale, per entrare in appartamento io ho pagato:
  • 2 settimane anticipate (600$);
  • 3 settimane di assicurazione (900$);
  • 1 settimana di diritti di agenzia (300$);
I versamenti vanno fatti sul conto corrente bancario dell'agenzia ma, relativamente alle settimane di assicurazione, ci tengo a precisare che non sono soldi che si intasca l'agenzia o il proprietario di casa. A riprova di ciò la lettera che ho ricevuto da parte del Ministry of Business, Innovation & Employment che mi conferma la ricezione (da parte del Department of Building and Housingdelle 3 settimane di bond relative al mio appartamento e comprovante la firma del contratto tra me e l'agenzia. In allegato c'era anche la lettera da inviare via fax a risoluzione del contratto per avere indietro i soldi.

Caratteri aggiuntivi.
Altri caratteri particolarmente importanti per le case/appartamenti sono l'esposizione, l'isolamento e la sicurezza. L'esposizione fa sì che si possa godere di luce naturale diretta, e quindi calore, l'isolamento, ottimo dove sono io, evita qualsiasi tipo di problema con il vento (vd. post precedente) e la sicurezza è riferita sia al fattore terremoti sia al fattore umano.
Diciamo che pagherete qualcosa in più se avrete un appartamento molto ben isolato e magari con posto auto al coperto ed al chiuso in un garage privato accessibile solo con badge magnetico. Ovviamente il fatto che poi uno non abbia la macchina (io) non lo esenta dal pagare. Con queste caratteristiche io pago 300$ a settimana. Qualcosa a meno si trova ma, dato che spesso non c'è l'impianto di riscaldamento, io non lesinerei sui 20$ a settimana se poi vi trovate con gli spifferi in casa e magari vi dovete pure accollare la spesa di un termoconvettore... non ne vale la pena.

Da un po' sono alla ricerca di casa per tutta la famiglia, ne ho vista una giusto sabato 26 ottobre: a 100 metri dal mare, in zona tranquilla e con il bus a 200 metri dalla porta d'ingresso. Bel parco per i bambini e scuola nei pressi. Tutto perfetto? No, la casa era una cosa indegna. Eppure in foto non sembrava male. Per questo vi dico: magari spendete qualcosa in più per stare una settimana in albergo, ma non fidatevi ad occhi chiusi delle fotografie.

Spero queste info saranno utili a chiunque decida di venire da queste parti.

Alessandro